recinti elettrificati

L'acquisto di una recinzione elettrificata rappresenta un investimento utile e durevole nel tempo, ma, soprattutto se si è alle prime armi, bisogna seguire scrupolosamente le istruzioni riportate dal produttore ed evitare di incappare in errori banali che possono compromettere l'efficienza e l'efficacia del recinto.

  1. Non sottovalutare la messa a terra: se non adeguata causerà scosse deboli ed insufficienti. Una buona messa ha bisogno di tre barre zincate ben ancorate al terreno con gli appositi morsetti.

  2. Non unire fili di tipologie o metalli diversi, questo può causare elettrolisi e corrosione del metallo.

  3. Evitare di tendere eccessivamente i fili. Soprattutto in caso di recinzioni per dissuadere i cinghiali, se il filo è troppo teso, i paletti possono essere divelti con estrema facilità.

  4. Non posizionare i paletti troppo vicini fra loro: la distanza consigliata è di 15-20 metri per consentire una certa elasticità.

  5. Non legare troppo strettamente i fili ai paletti, occorre mantenere un certo gioco per garantire l'elasticità.

  6. Tagliare spesso l'erba al di sotto della recinzione, soprattutto in caso di pioggia o umidità, gran parte dell'energia verrà assorbita dall'erba a contatto con il recinto.

  7. Sostituire gli isolatori usurati: questi si logorano facilmente a causa dell'esposizione prolungata al sole ed agli altri agenti atmosferici.