Il nome Marzo deriva dal dio romano della guerra Marte, poiché era il mese in cui generalmente iniziavano le guerre.
Secondo il calendario giuliano introdotto da Giulio Cesare nel 45 a.C., mentre con il termine calendae (da cui calendario) si indicavano i primi giorni del mese, le idi indicavano circa la metà, il 13 o il 15, che poteva variare a seconda del numero di giorni del mese.
In particolare le idi di marzo segnavano anche l’inizio della primavera e, per ironia della sorte, Giulio Cesare fu assassinato proprio il giorno delle idi di marzo del 44 a.C, il giorno 15.
Astronomicamente si tratta del mese in cui termina l’inverno per dare spazio alla primavera, precisamente il giorno 20, equinozio di primavera, data in cui giorno e notte avranno la stessa durata.

ultimo quarto  2 marzo Ultimo Quarto alle ore 00.10
luna-nuova  9 marzo Luna Nuova alle ore 02.54 (Luna Maestra di Marzo)
primo quarto  15 marzo Primo Quarto alle ore 18.02
luna_piena  27 marzo Luna Piena alle ore 13.00
ultimo quarto  31 marzo Ultimo Quarto alle ore 17.17