patate viola

Le patate furono importate dagli Spagnoli verso il 1570 e si diffusero ovunque grazie alle proprietà organolettiche che le rendono un’importante fonte di carboidrati.

Il raccolto, generalmente a fine estate, va effettuato scavando delicatamente al di sotto delle piantine, con l’aiuto di vanghe, zappe o picconi. Se vogliamo raccogliere le patate novelle, dovremmo scavare quando le piantine sono ancora verdi. Se, invece volessimo procurarci una scorta di patate da conservare per tutto l’anno, occorre scavare quando le piante sono completamente gialle.

Per garantire una buona conservazione, il raccolto andrebbe effettuato il terzo giorno dopo la luna piena, quando questa è calante, inoltre vanno fatte asciugare bene e riposte in un luogo buio e asciutto. Le varietà più comuni sono: le patate rosse, quelle gialle, quelle bianche e quelle dolci; tuttavia si sta diffondendo ampiamente anche l’utilizzo in cucina delle patate Vitelotte, di colore viola, che possiedono importanti proprietà salutari grazie all’alta concentrazione di antiossidanti naturali.

Vedi le offerte di evvvai.com sugli attrezzi per raccogliere le patate