Ortica                                                                            Borragine

A primavera si possono trovare un’infinità di erbe spontanee, che è possibile portare in tavola. A seconda dei territori è possibile trovare diverse varietà di erbette, ma l’indicazione principale, come per i funghi, è quella di non raccogliere mai qualcosa che non si conosce. È importante, inoltre, assicurarsi di non raccogliere in aree vicine alla strada, che potrebbero essere inquinate, oppure in zone trattate con diserbo o pesticidi. La varietà offerta dai nostri campi è composta da: rucola selvatica, crescione, borragine, bieta, cime di rapa selvatiche, cicoria, tarassaco, bardana, carota selvatica, ortica, piantaggine, malva, finocchio selvatico, margherita pratolina, ecc.

Ma il raccolto principe delle erbe sponanee di primavera è l’asparago, immancabile in abbinamento alle uova sulla tavola di Pasqua.