barattoli
Soprattutto a causa di un’attenzione sempre maggiore per il cibo sano
, le conserve casalinghe si stanno diffondendo ampiamente e contribuiscono ad evitare sprechi e rifornire le scorte delle famiglie. Ci sono diversi metodi per conservare i cibi: vasi e bottiglie di vetro sono i più diffusi nelle dispense per marmellate, frutta sciroppata o sotto-spirito, verdure, carne o pesce sottolio, sottaceto, in salamoia e conserve di tutti i tipi. A seconda del cibo i metodi di conservazione sono diversi: tutti in vasi di vetro ermetici e sterilizzati, ma alcuni a bagno-maria, altri no come per i sottolio o le marmellate. Il freddo è un altro mezzo utilizzato in casa per la conservazione: il frigo solo per pochi giorni, il congelatore per periodi più lunghi variabili a seconda del cibo e della temperatura, comunque non più di un anno. Il sottovuoto è un sistema molto valido che consiste nell’eliminazione dell’aria all’interno del sacchetto, evitando l’ossidazione dei cibi e spesso viene abbinato a pastorizzazione o congelamento per prolungarne ulteriormente la durata.L’essiccazione è un altro metodo molto naturale, che eliminando l’80-90% di acqua dai cibi, ne permette una conservazione molto duratura, mantenendo inalterate le caratteristiche organolettiche e le componenti nutritive.

Vedi le proposte di evvvai.com per la conservazione dei cibi.